Oct 20, 2021 Last Updated 5:31 PM, Jan 29, 2017

La tigre dello Shotokan

Pubblicato in KarateDo
Letto 11931 volte
Vota questo articolo
(4 Voti)

Molte scuole di Karate Shotokan riportano il disegno della Tigre nel cerchio, ma sono in pochi a conoscerne le origini.

Il disegno originale è stato creato dall'amico e allievo di Funakoshi, Hoan Kusugi

Il suo vero nome era Kosugi Kunitaro. Nato a Nikko nel 1881 ha inizialmente studiato pittura occidentale come apprendista sotto IOKI Bunsai.

Kasugi è stato uno dei fautori dello sviluppo del Karate in Giappone, ha convinto Funakoshi a scrivere il suo primo libro, permettendo così di diffondere l'arte. L'artista, promise a Funakoshi di contribuire disegnando la copertina che avrebbe illustrato il libro.

"Ryukyu Karate Kenpo," il primo libro di Funakoshi sul karate, è stato scritto nel 1922, ma gli originali del libro furono distrutti dal fuoco del grande terremoto di Kanto nel settembre del 1923. Nello stesso anno, Funkoshi rilasciò di nuovo il libro, sotto il nome di "Rentan Goshin Jutsu".
Come promesso la copertina del libro riportava un'illustrazione dell'amico Kusugi.

Tora no Maki significa Rotolo della Tigre. 

In giappone i libri fondamentali di un determinato argomento venivano scritti in lunghi rotoli (maki). Anche se la pratica di scrivere in pergamene avvolte era in disuso ai tempi di Funakoshi, il nome assegnato ai documenti fondamentali assumeva ancora quella denominazione.

Il rotolo della Tigre è il libro della conoscenza essenziale, la conoscenza del Karate che veniva distribuita con il testo del M° Funakoshi.

Kusugi sintetizza nel famoso disegno l'animale Tigre, scelto da Funakoshi come simbolo dello shotokan, per le caratteristiche dell'animale quali la potenza, la forza e la tenacia, dentro un cerchio che contiene le caratteristiche dell'animale. Il significato del cerchio è quindi da considerarsi come il controllo, la capacità di dominare la forza; Il potere si scatena solo, una volta rotto il cerchio, per difendere noi stessi o altri in situazioni di attacco violento.

Sembra probabile che il disegno di Kosugi sia stato influenzato anche dalle immagini di tigri stilizzate, realizzati in Cina durante la dinastia Chou. La tigre tradizionale cinese è "la tigre non dorme mai." , il simbolo, quindi, dell'attenzione acuta della tigre vigile e la serenità della mente pacifica.

L'irregolarità del cerchio nel disegno di Kusugi indica che è stato disegnato a mano libera con un tratto unico e ininterrotto. Il kanji nel quadrante nord-est del cerchio è parte della firma dell'artista (放).

 

Ultima modifica il Martedì, 16 Febbraio 2016 11:35
Leonardo Marchi

Ciao, sono Leonardo e sono il Direttore del sito Karateka.it. Sono un appassionato di Karate, maestro 5° Dan FIJLKAM. Pratico Karate dal 1982 quando ho iniziato sotto l'insegnamento del M° Dino Piccini. Mi sono dedicato al Kata e poi all'agonismo di Kumite fino al 1995 quando ho iniziato la strada dell'insegnamento con la qualifica di Allenatore ho fondato l'associazione AKS di Sesto Fiorentino.

Sito web: www.karateka.it
Altro in questa categoria: KAMAE »

2 commenti

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.Basic HTML code is allowed.

Seguici su Facebook

Iscriviti alla Newsletter KARATEKA.IT

Vuoi conoscere in tempo reale le novità del sito Karateka.it? Iscriviti alla newsletter! Un fantastico regalo per te!!
Riceverai al più presto il link per scaricare il tuo regalo!

Most Read